Gli Istologi, Ingegneri e Biologi, I Legislatori

Gli Istologi

Gli esami istologici degli organi trapiantati rappresentano uno dei mezzi migliori per seguire le reazioni di rigetto (Carpentier, 1994). La svolta è stata considerevole non tanto nel campo dei trapianti renali dove il funzionamento dell’organo può essere facilmente seguito (sulla base della sua capacità escretoria), quanto nel campo dei trapianti cardiaci dove nessun altro marcatore di rigetto si è rivelato sufficientemente affidabile. L’istologia è servita inoltre a descrivere il curioso fenomeno della reazione del trapianto contro l’ospite (GVHD: graft versus host disease) (Stiller, 1995).

Leggi di più sul sito web dell’AIDO.

Dalla tesi “Il trapianto degli organi in una prospettiva comparativa” di Vania Sessa.

TORNA AGLI ARTICOLI

Cerchi uno Psicoterapeuta a Roma?

Per qualsiasi tipo di richiesta o informazione,
scrivimi per un appuntamento

CONTATTAMI